Case Study

Aruba Enterprise per Sisal

Cloud Enterprise e servizi di Data Center Aruba per Sisal: infrastruttura ibrida completamente rinnovata e data center Rating 4.

Scarica il documento

L’azienda

La storia di Sisal inizia nel 1946 dall'amicizia di 3 giornalisti e dal loro sogno di ridare vita allo sport italiano. E per questo inventano la Schedina Totocalcio un gioco da sempre nella memoria degli italiani, nato per contribuire alla ricostruzione degli stadi nel dopoguerra, è stata da subito sinonimo di speranza e voglia di stare assieme. Da allora non hanno mai smesso di innovare e di espandersi tanto nell'ambito retail con una rete di quasi 40.000 punti vendita che nel mondo digital. In oltre 70 anni di attività, Sisal ha costruito una relazione di fiducia e credibilità con i consumatori, progettando e gestendo giochi con competenza, trasparenza e sicurezza, in pieno accordo con gli standard stabiliti dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e delle maggiori Istituzioni internazionali in tema di Gioco Responsabile. Sisal è un importante Gruppo italiano che fa dell’innovazione, sviluppo retail, responsabilità sociale e sostenibilità i suoi pillar strategici. Oggi Sisal è protagonista anche all'estero: attraverso un'attenta strategia di internazionalizzazione, l'azienda è infatti riuscita con successo a sviluppare nuove opportunità di business in Marocco, Spagna e Turchia.

La necessità

Sisal, nell’ambito della strategia complessiva di innovazione ed evoluzione digitale, ha ritenuto opportuno avviare un processo di rivisitazione delle proprie infrastrutture IT per coglierne opportuni benefici:

  • accedere a tecnologie "best of breed";
  • adottare processi di operations industrializzati e in linea con le best practice di mercato;
  • innalzare i livelli di robustezza e sicurezza;
  • offrire scalabilità nativa e flessibilità nell’esecuzione delle attività progettuali.

Per attuare questa strategia ha deciso di affidarsi a un partner di fiducia in grado di mettere a disposizione data center e infrastrutture all’avanguardia e sempre disponibile ad un dialogo costante.

La soluzione

Sisal ha scelto Aruba Enterprise quale service provider di riferimento, definendo una soluzione ibrida di cloud dedicato e colocation all’interno di cage privati. Per potenziarne la ridondanza, i servizi sono stati localizzati all’interno di due Data Center Aruba presenti sul territorio nazionale - DC IT3 a Ponte San Pietro in provincia di Bergamo e DC IT 1 ad Arezzo.

Il progetto riguarda la migrazione dei servizi di Sisal relativi all’ambito Gaming verso un’infrastruttura di cloud dedicato erogata dai due data center: entrambi infatti sono siti di produzione e Sisal può scegliere da quale di essi erogare un determinato servizio o applicativo. In particolare, alcuni servizi sono erogati in modalità active-active e cioè da entrambi i siti simultaneamente, massimizzando la resilienza e l’utilizzo ottimale delle infrastrutture. Con l’obiettivo di rispondere al 100% delle richieste dell’azienda in termini di sicurezza e di protezione, è stato inoltre aggiunto anche il servizio di colocation, fornito attraverso l’utilizzo di cage privati dedicati ad ulteriori applicativi e servizi di Sisal.

È stata inoltre creata un’infrastruttura di rete ad hoc capace di generare interconnessioni tra le sedi di Sisal ai Data Center di Aruba, sfruttando una banda elevata e una completa ridondanza della soluzione. Aruba Enterprise ha messo a disposizione un team di Solution Architect, Service e Project Manager e Account dedicati che hanno seguito le singole esigenze di Sisal durante le varie fasi di sviluppo del progetto.

check

La complessità del progetto è relativa sia all’enorme valenza del business di Sisal, e quindi all’imponente infrastruttura che c’è dietro, sia al fatto che Sisal è un’azienda del settore gaming – che quindi deve sottostare a specifici requisiti, quali ad esempio l’utilizzo di Data Center certificati Rating 4. Per questo motivo, la soluzione implementata è stata disegnata ad hoc, completamente personalizzata sulla base di tali esigenze, proponendo non un unico tipo di ambiente, ma un mix di ambienti IT secondo la specifica esigenza.

check

Adottare una soluzione ibrida significa avere a che fare con ambienti IT differenti per cui implica la gestione della sicurezza di aree e tecnologie diverse poste in un contesto “aperto” – in parte su cloud privato, in parte su cloud pubblico, in parte in colocation, con eventuali integrazioni di ulteriori servizi, quali ad esempio i Trust Services. In questo tipo di situazione, è comunque necessario garantire gli stessi standard operativi e di sicurezza tra tutti questi ambienti pur se diversi tra loro e questa è una delle sfide principali del progetto.

check

A questo si è aggiunta un’ulteriore sfida, che riguarda le competenze di DevOps del team di Sisal: con l’esigenza di rinnovare approcci e metodologie nella gestione di tali infrastrutture si è infatti avviata una profonda collaborazione e uno scambio di competenze tra Sisal e il team IT di Aruba Enterprise, con l’obiettivo di acquisire maggiori capacità gestionali, di governance e un approccio più dinamico e adatto alle soluzioni cloud adottate.

Scheme Enterprise DC IT3 PSP - DC IT1 AREZZO

I vantaggi

Grazie al progetto, Sisal non dipende più da un’infrastruttura on-premise e può contare, da un lato, su tutte le competenze IT della divisione Enterprise, dall’altro su una rete infrastrutturale di altissimo livello, basata su Data Center certificati Rating 4 ANSI/TIA che quindi garantiscono massima ridondanza e rispetto dei più alti standard di resilienza.

I vantaggi sono da considerarsi in termini di:

check

flessibilità, dal punto di vista tecnologico e di costo, grazie a una struttura che consente a Sisal di gestire al meglio il delivery dei suoi servizi soprattutto in momenti di picco del mercato e di scalare agilmente l’infrastruttura in linea con il proprio percorso di crescita;

check

sicurezza e protezione dei dati grazie all’alto livello dei Data Center ma anche all’architettura IT realizzata per il progetto;

check

adozione di processi di operations industrializzati, grazie all’adozione di metodologie DevOps e ai servizi offerti da un provider esperto quale Aruba.

Inoltre, Sisal può concentrarsi su quelle che sono le sue attività core, delegando ad Aruba Enterprise l’onere relativo alla gestione dell’infrastruttura IT.

Si tratta di un progetto molto ambizioso in quanto si muove in un contesto IT aperto, da implementare continuamente. Questo implica una gestione sempre attenta per far fronte istantaneamente a tutte le criticità che possono nascere per un gigante del gaming come Sisal.

L’affidabilità dell’infrastruttura è quel che più conta in questo progetto, per cui garantire elevatissimi livelli di uptime e performance è sicuramente un tratto distintivo.

Inoltre, affidarsi ad un partner come Aruba Enterprise offre la possibilità di implementare la soluzione con ulteriori tipologie di servizio – quali ad esempio i servizi di Firma Automatica e Marcatura Temporale, che vengono utilizzati ogni qualvolta si opera una giocata: questo consente a Sisal di avere un unico interlocutore per tutte le diverse esigenze, siano esse relative al mondo del cloud, ma anche al mondo dei servizi di Trust Services.

Sviluppi futuri

La complessità del progetto di migrazione di due interi Data Center dall’on-premise nelle infrastrutture di Aruba - che garantiscono la piena continuità dei servizi H24 7x7 e le progettualità evolutive di business - nell’arco di 24 mesi, è una sfida di eccezionale rilevanza che le due realtà portano avanti con una partnership sempre più forte.

“Per Sisal garantire la massima sicurezza dei dati è da sempre un elemento centrale della strategia ITC su cui vogliamo continuare ad investire. In questo momento di forte espansione dell’azienda, anche in mercati internazionali, abbiamo sentito l’esigenza di trovare un modello capace di adattarsi al cambiamento, garantendo scalabilità, flessibilità delle attività progettuali e con i più elevati standard di information security”. Mario Martinelli, Chief Information Officer di Sisal S.p.A.

Ottieni maggiori informazioni

Un nostro esperto è a disposizione per fornire maggiori dettagli sulle nostre soluzioni personalizzate.

Richiedi un contatto commerciale

Scopri altre storie di successo.

Vedi tutti i Case Study