Case Study

Aruba Enterprise per InnovaPuglia

InnovaPuglia e Aruba Enterprise: processi Trust e soluzioni di Firma Remota per semplificare e innovare i Procedimenti Amministrativi per la Regione Puglia
Scarica il documento

L’ azienda

InnovaPuglia è una società nata nel 1969 come C.S.A.T.A., Centro Studi e Applicazioni in Tecnologie Avanzate dell’Università di Bari, divenuta nel 2008 società in house sotto il controllo della Regione Puglia che opera in qualità di:

  • CENTRO DI COMPETENZA PER LA GESTIONE INTEGRATA DEGLI ACQUISTI e Soggetto Aggregatore della regione Puglia (SArPULIA), centrale di committenza regionale e centrale di acquisto territoriale (L.R. 37/2014) per promuovere e sviluppare il processo di razionalizzazione e aggregazione dell’acquisizione di lavori, beni e servizi del Servizio Sanitario Regionale e delle amministrazioni e degli enti locali in Puglia, anche attraverso lo sviluppo e la gestione di strumenti informatici di eProcurement e della piattaforma EmPULIA.
  • CENTRO DI COMPETENZA PER IL GOVERNO DELL’ICT REGIONALE a supporto alla Regione Puglia nell’azione di Soggetto Aggregatore Territoriale per il Digital, per semplificare il rapporto con le pubbliche amministrazioni, razionalizzare la spesa pubblica ICT e migliorare la qualità, l’accessibilità e la fruibilità dei servizi offerti ai cittadini. È soggetto unico per il coordinamento tecnico degli interventi programmati nell’ambito del piano strategico regionale  Puglia Digitale.
  • ORGANISMO INTERMEDIO, ai sensi dei regolamenti comunitari vigenti, per la realizzazione di interventi pubblici agevolativi previsti dalla programmazione comunitaria dei fondi strutturali 2014-2020, finalizzati alla crescita del settore ICT regionale, alla diffusione delle ICT nei processi produttivi delle PMI. È Centro di assistenza tecnica nel campo della ricerca e innovazione digitale.

L’esigenza

Per favorire la semplificazione dei processi interni della Regione, sono state sviluppate procedure telematiche, molte delle quali sul portale Bandi PugliaSociale e sul portale Sistema Puglia, che hanno coinvolto un gran numero di imprese e cittadini pugliesi.

L’erogazione di servizi digitali e telematici quale scelta strategica della Regione Puglia, ha determinato una crescente esigenza di innovarsi e di gestire opportunamente un numero sempre più elevato di PEC e documenti digitali.

È in questo contesto che nasce il progetto Diogene che realizza il Sistema di Gestione Documentale a norma adottato dalla Regione Puglia, integrato con i servizi PEC e Protocollo Informatico regionali e con i sistemi verticali che gestiscono le procedure telematiche. L’evoluzione dei servizi documentali procede infatti verso la costruzione del fascicolo digitale dell’Impresa e del Cittadino e verso servizi digitali avanzati basati su tecnologie d’avanguardia.

La soluzione

Ottimizzare significa semplificare e integrare. Per farlo, sono state diverse le soluzioni messe in campo che possono considerarsi driver dell’innovazione: a partire dai servizi di Firma Digitale Remota con OTP Display e Mobile, includendo anche Marche Temporali e accessi via credenziali uniche SPID, digitalizzando l’intero processo.

Nello specifico, nasce “PugliaFD” che consiste in un componente della Sistema Informativo regionale che eroga servizi di Firma Digitale Remota, Sigillo qualificato e Marcatura Temporale integrati nel sistema di Gestione Documentale Diogene, che è stato messo a disposizione di tutti i sistemi della Regione Puglia. La soluzione permette quindi di agevolare il processo di firma dei documenti regionali, semplicemente utilizzando le proprie credenziali e la relativa One Time Password (OTP). Diogene e PugliaFD consistono in un Unico Centro Servizi per la dematerializzazione e la semplificazione delle PA pugliesi, il quale permette di estendere i servizi a tutti gli enti locali e i soggetti pubblici che operano sulle piattaforme regionali.

All’interno della stessa soluzione è incluso il servizio di Marche Temporali, che consentono di certificare i processi digitali avendo l’informazione relativa alla data e all’ora certa apposte sul determinato documento informatico.

L’intero processo è sintesi della personalizzazione e integrazione di varie tipologie di Trust Services – dalla firma digitale remota a PEC, marca temporale e conservazione digitale a norma – che all’interno di un unico workflow documentale consente la totale dematerializzazione di tutte le operazioni previste, facilitando aziende e PA nella gestione documentale.

Vantaggi

check

L’impiego delle soluzioni digitali, ha consentito a InnovaPuglia di fornire alla Regione Puglia un unico sistema integrato che definisce processi standard di gestione e una serie di soluzioni che prevedono nuovi approcci, rendendo di fatto diverse procedure monitorabili e valutabili in termini di quantità e qualità.

check

Per ricapitolare: tracciare i documenti, semplificare l’intero processo e avere sicurezza degli accessi, dei documenti e dei dati - che peraltro sono normati dal Codice dell’Amministrazione Digitale e dal Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (GDPR) - sono tutti aspetti a completo vantaggio della Pubblica Amministrazione e del cittadino.

check

A questi si aggiungono le possibilità di operare con degli SLA personalizzati e utilizzare dei servizi che sono erogati da Data Center proprietari di livello Tier 4, che si traduce in: affidabilità del servizio stesso, sicurezza e riservatezza per i dati che vengono mantenuti in data center operanti su territorio italiano in totale conformità alla normativa europea.

“La semplificazione dell’intero processo digitale e il tracciamento dei documenti, insieme all’utilizzo di Trust Services erogati da data center certificati ci garantisce il pieno rispetto del Codice dell’Amministrazione Digitale e del GDPR.” Luca Cicinelli, Project Manager, InnovaPuglia S.p.A.

Ottieni maggiori informazioni

Un nostro esperto è a disposizione per fornire maggiori dettagli sulle nostre soluzioni personalizzate.

Richiedi un contatto commerciale

Scopri altre storie di successo.

Vedi tutti i Case Study